Fondazione Il Vittoriale degli Italiani
  • it
Notizie Terzo mandato per Giordano Bruno Guerri, confermato Presidente del Vittoriale degli Italiani

Terzo mandato per Giordano Bruno Guerri, confermato Presidente del Vittoriale degli Italiani

(ph credits Marco Beck Peccoz)

TERZO MANDATO PER GIORDANO BRUNO GUERRI
CONFERMATO PRESIDENTE DEL VITTORIALE DEGLI ITALIANI

 

Giordano Bruno Guerri è stato riconfermato Presidente del Vittoriale degli Italiani dal Consiglio di Amministrazione che, rinnovato per l’occasione, ha approvato e ratificato la scelta del Ministro dei Beni e della Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini.

 
Per i prossimi cinque anni Guerri potrà proseguire il grande lavoro di conservazione, rinnovamento e comunicazione del complesso monumentale dannunziano, cominciato all’inizio del suo primo mandato nel 2008.

 
“Dopo due designazioni da parte di ministri del centrodestra, la terza da parte di un ministro di centrosinistra mi onora e mi fa ben sperare che l’Italia si avvii a diventare un Paese dove vengono riconosciuti   i meriti”, commenta così la nomina Giordano Bruno Guerri.

 
Con la Presidenza Guerri il Vittoriale degli Italiani si è arricchito di nuovi allestimenti, come il Museo d’Annunzio Segreto e il Museo d’Annunzio Eroe. E ancora è diventato un vero e proprio museo en plein air, grazie alle opere d’arte donate da grandissimi artisti italiani e internazionali che Guerri ha saputo coinvolgere: il Cavallo blu di Mimmo Paladino, l’Obelisco di Arnaldo Pomodoro, la scultura STAR di Jacques Villeglé, gli Angeli di Ugo Riva, il San Sebastiano dello scultore Ettore Greco e l’installazione di cani di Velasco Vitali, solo per citarne alcuni. Ma non solo questo, dopo la vittoria nel 2012 del premio “Parco più Bello d’Italia”, dal 2013 dopo decenni di abbandono e importanti lavori di restauro sono stati riaperti al pubblico il Laghetto delle Danze; i rivi dell’Acqua Pazza e dell’Acqua Savia, l’Arengo e il Canile. Altre nuove aperture sono quelle del Laghetto del Mas e del Giardino delle Vittorie. Queste inaugurazioni fanno parte di un progetto denominato Riconquista, che prevede entro l’inizio del 2021 – centenario del Vittoriale – l’apertura o la riapertura di ogni area, con nuovi servizi e nuovi spazi museali. Dall’inizio dell’anno 2016 il giardino è stato reso completamente privo di pesticidi e agenti chimici, grazie al progetto Vittoriale Naturalmente. Il Vittoriale inoltre in questi otto anni ha visto i propri archivi arricchirsi di alcuni importantissimi manoscritti e di numerosi lotti di documenti indediti, diventando sempre più un luogo di studio e di cultura. Ma anche un palcoscenico per grandi eventi: il suo anfiteatro vede esibirsi ogni estate, grazie al festival Tener-a-mente, numerosi big del mondo della musica, del teatro e della danza: tra gli altri Paolo Conte, Keith Jarrett, Alessandro Haber, Demon Albarn, The National, Giorgio Albertazzi, Francesco De Gregori, Lou Reed, David Byrne, Patty Smith, Yann Tiersen, Ludovico Einaudi, Franco Battiato e Stefano Bollani.
Il Vittoriale – che dal 1° gennaio 2010 è stato privatizzato e dunque non riceve finanziamenti statali – dà lavoro a 43 persone, e ha invertito la tendenza a un calo di visitatori in atto da decenni. Nel 2015 il complesso dannunziano haregistrato oltre 212 mila visitatori da tutto il mondo: esattamente 212.768. Un consenso di pubblico che supera l’obiettivo prefissato dalla Fondazione e che vede crescere, rispetto al 2014, del 10% i visitatori della Prioria e del 12% quelli del Parco. Le proiezioni per il 2016 prevedono un ulteriore, e più vistoso, aumento.
Negli ultimi sei anni la Fondazione ha assunto personale e realizzato utili di bilancio che vengono investiti in manutenzione, migliorie e acquisto di documenti,  e incrementa il turismo e l’economia del Garda, a conferma e prova che la cultura può essere davvero la nostra ricchezza. Proprio in questa prospettiva con la Presidenza Guerri è nata nel 2015 l’associazione GardaMusei, che con capofila il Vittoriale è stata capace di delineare la nuova visione di sinergia pubblico/privato nella meravigliosa zona del Garda.
Infine il Premio del Vittoriale, istituito nel 2011, che da grande è stato finora assegnato a Ermanno Olmi, Paolo Conte, Umberto Veronesi. Giorgio Albertazzi, Alberto Arbasino, Ida Magli.

Il Consiglio di Amministrazione nominato dal Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini è composto dalla dott.ssa Daniela Fugaro, dall’arch. Emilio Salvatore, dal prof. Pietro Gibellini, dall’arch. Ugo Soragni, da Giordano Bruno Guerri, dal sindaco di Gardone Riviera Andrea Cipani, dal Presidente della Camera di Commercio I.A.A. di Brescia Giuseppe Ambrosi e dal Segretario Regionale di Mi.B.A.C. e del Turismo per la Lombardia Marco Edoardo Minoja. 

 

(Ufficio Stampa – Mara Vitali Comunicazione)