Le vie dell’Arte


LE VIE DELL’ARTE

Le Vie dell’Arte,  un percorso storico e artistico nato per valorizzare il patrimonio culturale e paesaggistico del territorio che unisce Brescia, il Lago di Garda e i suoi colli, attraverso il dialogo tra tre realtà museali: il Vittoriale degli Italiani, ente capofila; la Fondazione Ugo di Como di Lonato, con la Rocca viscontea e le collezioni dell’antica Casa del Podestà; il Museo di Santa Giulia di Brescia, con i suoi tremila anni di storia e i preziosi reperti romani e medievali, che gli sono valsi il riconoscimento di patrimonio mondiale dell’umanità da parte dell’Unesco. E’ stato attivo dal 2002 al 2015.

 

Il Museo di Santa Giulia a Brescia, il Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera e il complesso monumentale della Fondazione Ugo Da Como a Lonato dal 2002 al 2015 hanno proposto ai visitatori un percorso condiviso, denominato “Le Vie dell’Arte”, in cui sono stati suggeriti itinerari particolari che conducono alla scoperta di un territorio pieno d’interesse paesaggistico ma soprattutto culturale, collocato tra la città e la sponda bresciana del lago di Garda. Con il titolo suggestivo “Le Vie dell’Arte” si sono voluti illustrare i numerosi legami esistenti tra le tre istituzioni: si tratta di un “triangolo di Lombardia” lungo il quale il visitatore può spingersi in un suggestivo percorso che ha i suoi vertici nelle tre realtà museali, ma che consente soste e digressioni turistico-culturali che fanno del territorio una delle mete di maggior richiamo dell’intera Regione. In tal senso nel 2005 è stata pubblicata la guida storico-artistica “Le Vie dell’Arte” a cura di Marco Carminati, presentata in Regione Lombardia. Una particolare attenzione è stata rivolta dal 2004 al mondo della scuola attraverso un’attività didattica che ha coinvolto insegnanti e studenti in un lavoro di studio e ricerca con l’obiettivo di favorire l’integrazione tra la conoscenza del patrimonio culturale locale, l’educazione all’arte e il rispetto dell’ambiente. L’impegno comune ha portato alla realizzazione di progetti didattici e conseguente pubblicazione di volumi su argomenti vari, ma sempre legati alla cultura del territorio: Percorsi didattici sulla Vittoria, Sulle orme dei collezionisti, Futurismo nel territorio bresciano, Unità e Identità: 150 anni di storia, Luoghi di vita e d’arte: ricostruire la storia. Hanno partecipato a questi progetti dodici scuole, una ventina di classi tra primarie, secondarie di primo e secondo grado e complessivamente circa duemila studenti. Il percorso “Le Vie dell’Arte” è stato sostenuto dalle tre realtà museali con il contributo di Regione Lombardia, Fondazione CAB, Fondazione Comunità Bresciana, Brescia Musei e realizzato in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale. Programma futuro: Il Vittoriale degli Italiani, il Museo di Santa Giulia e la Casa-Museo Ugo Da Como, a seguito di tutte le attività svolte potrebbero quindi rientrare a pieno titolo nella definizione di Sistema museale. Sarebbe opportuno a tal fine creare uno statuto e definire la figura di un Presidente e di un Direttore generale. L’obiettivo sarebbe quello di rivisitare il percorso con nuove attività non solo didattiche ma anche di richiamo turistico culturale.

Giovanna Ciccarelli

Coordinatrice progetto

Vittoriale Museo capofila

www.viadellarte.it

Scarica allegati

relazioneviedellarte2013.pdf